SCIOPERO 28 MARZO 2012   NEWS   REFERENTI REGIONALI

Care/i  Colleghe/i,

sono almeno 2 anni che chiedete un’azione  atta a  manifestare la rabbia che abbiamo dentro per la grave  ingiustizia subita .

Ora abbiamo l’opportunità di farlo il 28 marzo  a Roma ,in quanto  si é aperto uno  spiraglio di cui bisogna approfittare,le note sentenze europee.

Il gruppo che ho costituito di face book circa 250 più la mia mailing-list che conta più di 350 colleghi sparsi per l’Italia sarebbero sufficienti   a riempire la piazza di  Montecitorio,ma vedo che per stanchezza , inettitudine, motivi  di salute e/o familiari, tanti di noi stanno facendo miseramente fallire  la protesta non aderendo all’iniziativa.

In questi anni ho proseguito il lavoro che aveva iniziato  il nostro collega Gaetano Bellorio di Verona che aveva costituito il comitato nel lontano 2001.

Pertanto con pochi altri abbiamo continuato a   tenere alto e vivo il nostro problema per  l’ingiustizia subita ,trasmettendo  le varie   comunicazioni – informative ai blog e alla mia mailing-list. sullo stato dell’iter giuridico ,interloquendo con il nostro avvocato Sullam, il quale ci teneva costantemente aggiornati.

Nonostante  la mia caparbietà a cercare di risolvere la questione non  vedo ancora da parte vostra segni tangibili di partecipazione, ad un evento importante come  lo sciopero del 28 marzo .

Noto con amarezza che molti colleghi sono restii alla partecipazione  e che, devono essere continuamente sollecitati.

Per ottenere il riconoscimento della nostra anzianità pregressa dobbiamo essere presenti in prima persona e aderire all’iniziativa romana,  senza see senzama.

Capisco qualche referente provinciale sia  demotivato  e   scoraggiato per la poca sensibilità dimostrata da alcuni colleghi ,convinti che debbano essere sempre gli altri a risolvere i loro problemi.

Pertanto non posso biasimare  chi  non se la  sente   più di organizzare i pullman nel suo ambito territoriale,  logorato dalla  lunga battaglia decennale che ci ha devastati, invitandoli però, a ripensarci  attivandosi collaborando alla riuscita di questa manifestazione di protesta.

Ultimamente ho dato la mia disponibilità impegnandomi al sindacato Unicobas  mettendoci oltre la faccia il mio tempo libero per la nostra causa comune.

Tutto ciò per avere un’arma in più nella  gestione logistica dello  sciopero, in quanto il comitato non ha nessuna valenza sindacale.

La mia scelta di aderire all’Unicobas é scaturita fondamentalmente in quanto é stato l’unico sindacato impegnato in prima linea nel cercare di risolvere il nostro problema, con la proclamazione dello sciopero  del novembre 2008, mettendoci inoltre a disposizione  degli spazi nella sua  struttura romana  per poterci organizzare costituendo di fatto il Comitato con i propri referenti regionali.

In questi anni ho cercato sempre di mediare tra le diverse  posizioni  politiche e sindacali del comitato ,ricordo a tutti che all’interno vi sono iscritti di  tutti i sindacati , con opinioni  diversificate tra loro, cercando   sempre di restare al di sopra delle parti ,con il mio nuovo ruolo  questo non mi è più possibile pertanto la mia candidatura non verrà ripresentata.

Ora come sapete l’esecutivo del comitato  é in scadenza,il 28 marzo visto l’occasione di rivederci s’individueranno i nuovi colleghi che hanno intenzione di proseguire questa nostra lotta  e formeranno il nuovo esecutivo  con l’individuazione del nuovo responsabile del Comitato.

Ringrazio i colleghi che in questi anni di lavoro mi hanno supportato tenendo  viva la nostra problematica ,ma é giunto il momento che qualcun altro prenda responsabilmente le redini del Comitato al posto mio.

Cercherò come al solito di dare il mio piccolo  contributo per il proseguo della nostra vertenza ai nuovi colleghi ,con il mio nuovo ruolo sindacale.

Invito quindi per l’ennesima volta a rivolgervi ai referenti per l’organizzazione dei pullman e/o  organizzarvi in piccoli gruppi in auto ,in treno,in barca ,in aereo,a piedi,a nuoto,magari paracadutandovi  ma dobbiamo  essere in piazza Montecitorio  ed essere almeno un migliaio al presidio del 28 marzo a Roma .

Pertanto vista l’importanza dell’evento ribadisco ai colleghi una massiccia partecipazione ,comunicandomi  le adesioni anche singole o di gruppo,per quantificare indicativamente la presenza allo Sciopero Romano .

SCIOPERIAMO COMPATTI IL 28 MARZO

PER DIFENDERE I NOSTRI DIRITTI.

CONCENTRAMENTO A ROMA DALLE ORE 9,30

IN PIAZZA

MONTECITORIO

Comitato Nazionale Ata e Itp ex enti locali (3497293449)

Annunci